mercoledì 1 dicembre 2010

Giornata per single lady

Giornata splendida splendente nonostante la pioggia e il freddo. Una giornata senza impegni solo per me e mamma. Abbiamo avuto giornate difficili così abbiamo deciso di rilassarci a modo nostro. Niente terme (quelle me le tengo per andarci con le amiche) ma solo giretti, shopping, foto e affari.
La sveglia è stata rimandata per un paio di volte ma quando ho sentito il profumo del caffè e la briochina calda alla crema in forno allora non ho resistito.
Dopo aver con calma scelto gli abiti, gli accessori e lo smalto in abbinato eravamo pronte per uscire. Ma una sorpresa davvero sorprendente ha ritardato per un attimo l' uscita. Controllando l' e-mail "un nuovo messaggio", Giulia scrive Glamour risponde e in tempo reale. Fantastico!
Usciamo e in 5 minuti siamo in Piazza Duomo ad ammirare il più alto e pendente albero di Natale. Fortunatamente per ovviare a questo piccolo dettaglio stile "torre di Pisa" distolgono l' occhio le piccole e deliziose scatole azzurro Tiffany poste alla base. Verrà acceso sabato 4 Dicembre e vedrò di fare delle foto dell' albero pendente acceso. Un piccolo giretto all' Oviesse poi da Zara dove nel reparto bimbe ho trovato delle magliette stupende con conigli, macchine fotografiche e stampe adatissime a me. E così è stato subito Natale, ne ho prese 5. Una più bella dell' altra. Poi un caffè veloce che ha fatto da pranzo. Noi spesso saltiamo pranzo non tanto per ideologie di diete o cose simili ma perchè semplicemente per non "perdere tempo". : ) Alla Rinascente avremmo dovuto fare solo un giretto veloce. Certo. Prima alla Nespresso per il caffè poi un giretto al sesto piano per gli addobbi di Natale (...) ma poi scendendo abbiamo usato le scale mobili. Errore. Fendi ci ha attratto a sè. Errore. Il commesso gentilissimo Damiano ( : ) ) è stato così bravo che siamo uscite con 3 piccoli sacchettini. Errore. E di nuovo è stato Natale. Ultima tappa in galleria San Carlo per il regalo al piccolo chef. Pensavamo di tornare a casa, rilassarci e preparare cena, invece di corsa alla Feltrinelli ed ecco che usciamo con una decina di DVD e altrettanti libri. Alcuni sono regali di Natale che mamma a preso a me, io ho preso al piccolo chef e il piccolo chef a preso a mamma. A noi piace fare anche queste cose. Piccola spesa dal fruttivendolo e senza capire bene il perchè arriviamo a casa con dei datteri. Erano solo le 18, avevamo ancora un'ora e mezza prima della chiusura dei negozi. Così rimessi i cappotti ri-usciamo. Avevamo bisogno di un lettore DVD, un taglia sigari e delle luci bianche per l' albero di Natale. Un ora e mezzo più tardi, montate le luci sull' albero siamo pronte con datteri ripieni di noci, lettore DVD fiammante collegato alla mega tv che io e il mio piccolo chef ci siamo regalati qualche mese fa eeeee... SEX AND THE CITY 2.
Regalo natalizio svelato prima solo per poter studiare i dettagli da copiare per il mio matrimonio. : ) e così finisce la serata in bellezza.
Ammetto di aver rivisto per due volte il pezzo del matrimonio più gay del mondo. Splendido.

Vado a letto canticchiando i'm a single lady OOOoooo OOooo