lunedì 27 dicembre 2010

Ristorante in famiglia.

Come ogni Natale che si rispetti il pranzo in famiglia è d' obbligo. C'è chi lo festeggia il 24 sera chi il 25 a pranzo e chi la sera, in pochi credo. Noi da qualche anno a questa parte festeggiamo il Natale il 25 a pranzo riunendo tutte le famiglie con rispettivi figli e fidanzati. Siamo quasi in 30 e non ci ritroviamo a casa della nonna, classica location per i festeggiamenti, ma essendo una famiglia di ristoratori andiamo tutti al ristorante dello zio, "Loscotti".(www.loscotti.it)
Abbiamo dei piatti che fanno parte della tradizione della famiglia, ricette che si tramandano direttamente dal libro delle ricette del nonno chef, che non possono mancare il giorno di Natale. Così riuniti attorno ad un tavolo abbiamo riassaggiato i piatti della nostra tradizione con aggiunta di novità qua e là.

Piccola polentina con polipetti in rosso.

Dopo il primo assaggio di antipasto abbiamo mangiano il baccalà all' Emanuela. Foto riservate.

Assaggio di salumi. Crudo di Ardesio e lardo cotto.

Ravioloni di Bufala e spinaci con pancetta croccante.

Cappone arrosto con patate e castagne.

Strudel caldo di mele con cannella.

A seguire torrone di vari tipi e un assaggio di panettone.

Tutt'intorno tantissima neve.



Buone feste e tutti.