martedì 26 ottobre 2010

Dove c'è Barilla c'è casa.

Domenica, bidonato il salone del gusto (più per motivi di spazio/tempo che per altro) abbiamo deciso che non potevamo farci scappare l' evento Barilla che si teneva all' interno del parco Sempione, proprio dietro casa. Entriamo nel parco e ci avviciniamo ad un enorme scatola blu. L' ingresso è a pagamento, un contributo simbolico di 3 euro che che sarà interamente devoluto alla Fondazione ABIO Italia Onlus per i bambini in ospedale. Il ricavato di ogni tappa sosterrà un progetto specifico a cura della Fondazione ABIO presso i reparti di pediatria nelle 8 città che ospiteranno Casa Barilla(Ravenna Genova Torino Milano Palermo Napoli Bari Roma).
All' interno lo spazio è diviso in 3. Una zona con la storia della pasta, vecchie pubblicità e vecchie confezioni. Una zona cucina dove chiunque poteva diventare chef per un giorno con tanto di giuria per far vincere il piatto migliore e una zona "mensa" con cucina e cuochi che servivano da mangiare e tavolini dove poter degustare.Inutile dire che i 2000 bambini che correvano in giro tenendo in mano un piattino di trofie al pesto erano da mettere in conto, tutto molto caotico ma piacevole. In fondo quella era una gigantesca casa. Era come trovarsi la domenica a pranzo in famiglia e mangiare tutti insieme. L' idea che ho avuto io è questa.

Chi mi conosce un po' sa che amo i formati di pasta stravaganti, così ho fatto una mini ricerca sui formati Barilla. Eccone solo alcuni.




Per maggiori info: http://it.barilla.com/
Buon inizio di settimana a tutti, anche se è Martedì!