sabato 6 agosto 2011

Sushi fai da te

Chi legge il mio blog conosce la mia passione per il Giappone e di conseguenza per il sushi.. In questi giorni di vacanza io e il mio piccolo Chef abbiamo deciso di provare in casa a farlo.
E' complicato perché servono degli attrezzi specifici e alcuni ingredienti "strani" ma il divertimento e la soddisfazione vanno al di sopra delle difficoltà.

Stuoia di Bambù per arrotolare il sushi  (makisu)
Coltello (hocho)
Prima di tutto bisogna preparare il riso.
Bisogna lavarlo sotto acqua corrente per 20 minuti e poi metterlo in una pentola con doppio fondo nella proporzione una tazza di riso, una tazza di acqua. Ovviamente parlo di riso per sushi. Tenere il fuoco alto fino all' inizio dell' ebollizione poi abbassare il fuoco al minimo e coprire con il coperchio. Lasciare così per 25 minuti circa senza sbirciare dentro la pentola per non far uscire il vapore. Intanto preparare la miscela per condire il riso con acqua, aceto di riso, e mirin. Passati i 25 minuti di cottura del riso lasciar raffreddare e condire con la miscela preparata.  

Gli altri ingredienti (zairyo) che servono sono: Avocado, cetriolo, alga nori, sesamo, uova di pesce (se piacciono) wasabi e tanto pesce crudo. Noi abbiamo usato tonno, salmone e gamberi ma si può usare di tutto. Calamaro, anguilla, branzino, orata, dentice, capasanta, alici, polipo.


 


La cosa più difficile è assemblare il tuto. Questo è il nostro risultato:

Sotto l' alga nori, riso, salmone e cetriolo.
Uramaki.

Abbiamo provato ad usare anche lo Oshibako che il mio papà a costruito con le sue manine d' oro qualche tempo fa. Con questo strumento si fa il sushi pressato.


In questo post ho dato solo alcune nozioni, ci sono ancora mille cose da dire e lo farò nei prossimi post se l' argomento vi è piaciuto...