giovedì 2 settembre 2010

Sardegna 2 la vendetta

Buonasera.
Rientrata dalla ferie mi sono accorta di non aver fatto le mie solite 2000 fotografie ma soltanto un centinaio. Sono foto più pensate se così si può dire. Ho cercato di fotografare alcuni posti in determinati momenti della giornata per avere luci ed effetti differenti.
Le mie vacanze sarde si sono svolte a Stintino (punta nord-ovest). La Sardegna offre diverse tipologie di paesaggio: dal mare all' entroterra e spiagge sempre diverse a distanza di pochi kilometri. Per chi come me non fa solo la vista da spiaggia la Sardegna credo sia un ottima meta per vedere posti diversi tra loro (grandi città "moderne", piccoli centri storici, antichi monumenti, siti archeologici) e soprattutto mangiare specialità differenti da posto a posto. Stintino è un paesino molto bello con 2 porti e casette alte al massimo 2 piani (ps: ci saranno 3 case al massimo che raggiungono i 2 piani, la nostra è una di quelle). Ho avuto il piacere di viverci sempre e solo ad Agosto, quando è piena zeppa di gente, ma nonostante questo è sempre un piacere arrivare e rivedere le solite facce che ormai da qualche anno ci attendono all' arrivo. Stintino è famosa soprattutto per la spiaggia "pelosa" e per l' isola asinara (con i famosi asinelli bianchi autoctoni).
Bando alle chiacchiere, ecco le foto.


Questa è la spiaggia delle "saline", la mia preferita. E' lunga diversi kilomentri e di conseguenza anche se c'è molta gente non hai mai nessuno vicino.


La seconda cosa positiva sono questi bellissimi sassolini bianchi che non ti si infilano ovunque come la sabbia.


Questo invece è il mare davanti alla spiaggia della Pelosa. Di giorno è praticamente impossibile avvicinarsi, tra bagni attrezzati (che secondo me almeno in Sardegna non dovrebbero proprio esistere)gente che scende in spiaggia alle 5 e piazza tipo 10 ombrelloni per accaparrasi un po' di posto e parcheggio a pagamento tipo 2 euro l'ora (peggio che Milano)non abbiamo infatti mai preso in considerazioni l' idea di andare in spiaggia a fare giornata qui. Io ci sono andata alle 8 quando la massa umana già si preparava per l' apperitivo e il sole non era ancora sceso. (pps: dopo le 8 il parcheggio non si paga :) )Acqua calda e pace.


Foto da cartolina la torre della pelosa con paesaggio deserto.



Questo è il titpico paesaggio sardo estivo.


Chiudo ufficilamente il capito Sardegna almeno fino al prossimo viaggio che non escludo possa essere a Pasqua quando ci sono tipo 8000 tipi di fiori diversi con altrattenti colori splendidi che d' estate non ho mai avuto modo di vedere, vedi foto sopra.